L’evoluzione Scan-to-BIM, dalla Nuvola di Punti al BIM in BricsCAD BIM.

Siamo giunti al terzo ed ultimo capitolo, dedicato al “Scan-to-BIM”, di questa trilogia incentrata sulle Nuvole di Punti in BricsCAD V21.
Siamo partiti dal primo articolo, dove hai imparato a come importare una Nuvola di Punti e hai scoperto alcune impostazioni di base per una corretta visualizzazione.
Nel secondo articolo hai esplorato le varie modalità di visualizzazione, come ad esempio le Bubble Views (o Bolle di Visualizzazione). Inoltre, hai imparato come ritagliare una Nuvola e come poterla allineare a piacimento.
In questo articolo scopriremo il progresso di BricsCAD BIM nel campo “Scan-to-BIM”, ovvero gli strumenti necessari per ottenere da un rilievo un modello 3D BIM e molto altro.

Nota: le funzionalità di seguito descritte possono essere avviate solo se in possesso di una licenza BricsCAD BIM o BricsCAD Ultimate.

Nuovo Snap ad Oggetto: Punto più Vicino

Prima di parlare delle funzionalità Scan-to-Bim, voglio portare alla tua attenzione la nuova opzione Snap ad Oggetto: Punto più vicino della Nuvola di Punti disponibile in BricsCAD V21. Questa opzione garantisce che il cursore si agganci automaticamente al punto della Nuvola di Punti più vicino al cursore, rendendo molto più semplice il lavoro con i file che contengono Nuvole di Punti ed elementi aggiuntivi.

Rilevamento automatico dei piani

I piani di sezione, disponibili in BricsCAD BIM, funzionano anche sulle Nuvole di Punti, possono essere utilizzati per mostrare parti della Nuvola di Punti. La differenza tra le Nuvole di Punti ritagliate ed i piani di sezione è che il ritaglio delle Nuvole di Punti ritaglia solo la Nuvola di Punti mentre i piani di sezione ritagliano tutte le geometrie nel disegno.

Il nuovo comando RILEVAPAVIMENTONUVPUNTI genera piani di sezione di tipo “Volume” per ogni piano dell’edificio trovato in una Nuvola di Punti. Il rilevamento si basa su regioni di punti con coordinate Z simili. Le sezioni volume generate possono aiutarti a navigare nelle Nuvole di Punti di edifici.

Il video ripercorre i passaggi del comando di rilevamento automatico dei piani: RILEVAPAVIMENTONUVPUNTI

Piante e Sezioni 2D a partire dalla Nuvola di Punti

Dopo aver utilizzato il comando RILEVAPAVIMENTONUVPUNTI per rilevare i piani dell’edificio è possibile utilizzare il nuovo comando PROIETTASEZIONENUVPUNTI per rilevare i muri dalle sezioni di tipo “volume” in base a una varietà di opzioni di rilevamento dei muri.

È possibile creare automaticamente sezioni di tipo volume per ogni piano di un edificio. È possibile utilizzare queste sezioni per generare linee 2d per creare una pianta o una sezione verticale 2d. Si tratta di un processo in background e più sezioni possono essere elaborate in coda. In questo modo è possibile eseguire questo comando in piena risoluzione su tutte le sezioni.

Scan-to-BIM

Nota: Le linee 2D generate, saranno con molta probabilità non perfettamente ortogonali o non del tutto raccordate. Ecco che in questi casi tornerà sicuramente utile il nuovo comando OTTIMIZZA.
Quest’ultimo ha lo scopo di cercare nei tuoi disegni 2D errori e incongruenze. Puoi modificare “dal vivo” i valori di tolleranza per definire i tipi di errori che vuoi correggere e vedrai l’impatto in tempo reale direttamente nelle entità 2D.

Un’altra caratteristica del comando PROIETTASEZIONENUVPUNTI, è la generazione di un’immagine raster. In alcuni casi non è necessario ricreare l’edificio esistente. Le immagini di sfondo possono dare molto più contesto ai documenti del progetto. Queste possono essere utilizzate per verificare la geometria 2d creata, ma con scansioni di alta qualità queste immagini possono essere utilizzate anche come materiale grafico. Ad esempio, come immagine di sfondo per un modello BIM nei progetti di ristrutturazione in cui vengono realizzati interventi moderni in edifici storici.

In questo esempio, sullo sfondo l’immagine raster di una chiesa ricavata con il comando PROIETTASEZIONENUVPUNTI e l’elemento vano ascensore creato graficamente.
In questo video i passaggi per ricavare piante 2D automaticamente da una Nuvola di Punti con il comando PROIETTASEZIONENUVPUNTI

Adatta Planare per il Rilevamento dei Muri

Il nuovo comando ADATTAPLANARENUVPUNTI consente di creare una geometria 3D basata sulla Nuvola di Punti. Un comando che aumenterà il livello “Scan-to-BIM”.
ADATTAPLANARENUVPUNTI  creerà una superficie piana o un solido partendo dalla selezione di un singolo punto di una Nuvola di Punti. I punti che sembrano essere nello stesso piano non si trovano mai esattamente nel piano, pertanto viene impostato un valore di tolleranza come proprietà dell’entità Nuvola di Punti. Funziona anche nelle Bubble Views.

Dentro il Bubble Viewer

Se la finestra Pop Up del Bubble Viewer è aperta, prima di avviare il comando, BricsCAD si aspetta la selezione di un punto nel Bubble Viewer. Il cursore offre un’anteprima della direzione del piano. Quando clicchi ottieni un’anteprima sia nel Bubble Viewer, sia nella vista modello.
È possibile alternare la realizzazione di un Piano o di un Solido 3D con lo spessore del muro, utilizzando il tasto Ctrl.

Scan-to-BIM
A sinistra il modello, a destra la finestra del Bubble Viewer aperta.
In entrambe le immagini è selezionata la medesima parete.
Scan-to-BIM
A sinistra il modello, a destra la finestra del Bubble Viewer aperta.
In entrambe le immagini è selezionata la medesima parete perimetrale.

Dentro lo Spazio Modello

È anche possibile utilizzare questo comando nello spazio modello quando la finestra Pop up del Bubble Viewer non è aperta.
BricsCAD ti chiederà di selezionare un punto della Nuvola di Punti nello spazio modello. A seconda delle dimensioni della Nuvola di Punti ritagliata, ci vorrà più o meno tempo, ma hai 2 vantaggi grazie alla ricerca di più posizioni di scansione:

  • Puoi creare superfici più grandi in cui sono visibili solo le parti in ciascuna posizione di scansione
  • Puoi rilevare lo spessore del muro e del solaio poiché può prendere in considerazione la superficie opposta.
Scan-to-BIM
Scan-to-BIM

Una volta ottenuto il modello 3D, ecco che con il comando Bimifica posso aggiungere i dati BIM automaticamente con un solo click.
Da qui puoi iniziare a modellare il tuo edificio, aumentare il LOD grazie a strumenti che sfruttano l’intelligenza artificiale ed infine creare la necessaria documentazione in tavole 2D.
Il tutto con automatismi che ti eviteranno un sacco di attività ripetitive e ridurranno potenziali errori.

Ottieni modelli BIM direttamente da una Nuvola di Punti con il comando Adatta Planare per il rilevamento dei muri

A questo punto non posso far altro che invitarti a seguire le lezioni gratuite di BricsCAD Accademy per imparare velocemente a padroneggiare la progettazione BIM in BricsCAD e perfezionare cosi il tuo flusso di lavoro “Scan-to-BIM”.

La trilogia di articoli dedicati alle Nuvole di Punti in BricsCAD

  1. Importare le Nuvole di Punti in BricsCAD (vai all’articolo)
  2. Allineare, Ritagliare e Modalità di Visualizzazione di una Nuvola di Punti in BricsCAD (vai all’articolo)
  3. L’evoluzione Scan-to-BIM, dalla Nuvola di Punti al BIM in BricsCAD BIM

Pronto ad ottenere piante 2D e modelli 3D BIM (Scan-to-BIM) dalla tua Nuvola di Punti in BricsCAD?

BricsCAD è il CAD dwg che porta il tuo livello di
progettazione ad un livello superiore.
Tipologie di licenze Singole | Volumi | Network
Disponibilità di acquisto a noleggio oppure in licenza perenne.
In dotazione sulle principali piattaforme Windows | Mac | Linux

Prova oggi BricsCAD gratuitamente per 30 giorni

Scarica la Trial di BricsCAD

Articolo scritto da Alessio Semenzato (EmiCAD)

Condividi articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *